ERASMUS KUOPIO 2015/2016

Tervetuloa ~

Un viaggio epico sta avendo inizio nella gelida e splendida Finlandia!

Siamo Camilla, Sula e Noemi e avrai occasione di conoscerci meglio durante questi mesi in cui raccoglieremo memorie, informazioni e congelamenti per raccontarti qualcosa di piú dietro alla parola erasmus.

In collaborazione con l´ISIA Faenza in questo blog troverai informazioni sulla cittá, sulla cultura Finlandese e sui corsi di Design che frequentiamo. Tutto il necessario per decidere la tua meta Erasmus.

Ci sono molti motivi importanti per cui BISOGNA fare assolutamente l´Erasmus: si incontra una nuova cultura (party time), si fanno nuove esperienze (party time), si creano nuovi valori (PARTY TIME).

Scherzi a parte, ad oggi stiamo assistendo alla sgretolamento di un ideale comune. L´Europa si trova in crisi di fronte ad un´emergenza umanitaria di proporzioni bibliche e il terrorismo si é insinuato nella nostra quotidianitá come un gas asfissiante, trasparente e pesante.

Il patto di Schegen é al collasso e le frontiere vengono ristabilite.

Noi siamo l´ultima frontiera aperta.

Durante l´Erasmus ci si perde. Si perdono le abitudini di casa, parecchie amicizie, si perdono i guanti alla fermata del bus. E poi ti manca la tua cittá, il parlare la tua lingua, il trovare cibo normale al supermercato (non mi sono mai mancate tanto le arance vere).

Eppure.

Eppure il caffé annacquato é proprio buono. Eppure ogni giorno che parlo un po´ di piú aumentano le persone che mi capiscono. Eppure anche qui giocano ad Uno (fino alle tre di notte) e questa cosa é fantastica. Eppure quando ci sono -30 i fiocchi di neve ghiacciata brillano come porporina.

Infine c´é quella ragazza brasiliana esuberante dell´appartamento a fianco che ti chiede sempre come stai, e il suo simpatico ragazzo tedesco che canta le canzoni della Disney.

Eccola la nostra ultima frontiera aperta: la condivisione di cose che non sapevi fosse importante condividere, persone che passano oltre le loro differenze e le loro culture trovando i punti in comune. Studenti che imparano, che crescono, che si amano nonostante sappiano che questo viaggio una fine ce l´ha; senza lasciarsi intimidire dalle distanze, siano esse da casa o da dove hai lasciato il cuore.

Per questo bisogna andare in Erasmus.

(Ok, ok anche i party.)

Noemi Cassani

🙂

background